Diario dell’ Hotel Ratschingserhof


Schlutzkrapfen

Per la pasta


150 g di farina di segale
100 g di farina di frumento
1 uovo
Da 50 a 60 ml circa di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio

Per il ripieno


300 g di spinaci freschi
100 g di ricotta
50 g di cipolle
1/2 spicchio d’aglio
20 g di burro
20 g di parmigiano
1 cucchiaio di erba cipollina
1 grattatina di noce moscata
pepe
appena macinato
sale

Preparazione

Mescolate molto bene le due farine. Formate la fontana. Nel cratere mettete l’uovo e il cucchiaio di olio. Cominciate a incorporare la farina aggiungendo l’acqua poca alla volta. La quantità di acqua può variare leggermente secondo l’umidità dell’aria e delle farine.
Impastate fino a otterrete un impasto liscio ed elastico. Coprite la pasta con pellicola da cucina e fatela riposare per 30 minuti.
Lavate bene gli spinaci in più acque. Scolateli e tritateli molto finemente. Tritate la cipolla e fatela appassire nel burro a fuoco dolce. Quando è trasparente aggiungente gli spinaci e l’aglio tritato. Salate e fate stufare a tegame semicoperto per 5 minuti. Scolate bene gli spinaci e tritateli molto finemente con la mezzaluna. Metteteli in una ciotola. Aggiungete la ricotta, il parmigiano, l’erba cipollina, la noce moscata e il pepe. Aggiustate di sale.
Tirate la pasta a una sfoglia sottile. Tagliate una striscia larga circa 10 cm tenendo il resto della sfoglia coperto con la pellicola perché non si secchi.
Ritagliate con un coppapasta dei dischi di circa 6-8 cm di diametro.
Mettete da uno a due cucchiaini da tè di ripieno (a seconda della grandezza del cerchio) nel centro di ogni dischetto. Inumidite il bordo dei dischi con acqua e chiudeteli a mezzaluna. Premete bene lungo i bordi per chiudere, meglio ancora se li rifilate con una rotella “taglia e chiudi”.
Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata per circa 8 minuti. Pescateli con la ramina scolandoli bene, disponeteli sul piatto di portata. Irrorateli con burro fuso, e serviteli con parmigiano ed erba cipollina.

11.Aprile 2020 - gepostet in Generale 0 Kommentare

Einen Kommentar schreiben